Baia delle Mimose

ELEONORA D'ARBOREA A CASTELDORIA
ELEONORA D'ARBOREA A CASTELDORIA

Eleonora De Serra Bas passata alla storia come Eleonora d'Arborea,"giudicessa" incomparabile che sapientemente e caparbiamente guido' il suo popolo compiendo epiche imprese per difendere un'autonomia che la Sardegna medievale sotto la conquista degli Aragonesi andava perdendo, e' sopratutto ricordata per la famosa e preziosa "Carta de Logu".Un vero e proprio codice legislativo scritto in arborense volgare che nel 1402 divento' il documento su cui si basava l'intera struttura amministrativa e penale di tutta l'Isola,il cui rotolo manoscritto originale e'oggi custodito a Cagliari.
Fu sposa di Brancaleone Doria, Signore della casata genovese che nell'attuale BAIA DEI TRAMONTI padroneggiava un vasto territorio , il cui dominio e' testimoniato dai resti ancora imponenti delle fortezze di questa casata a Castelsardo ( allora Castelgenovese) e a CASTELDORIA .
Il marito la porto' proprio a Castelgenovese dove la principessa abito' per certo prima della breve parentesi che la vide con tutta la famiglia a Genova .
Tornata nella sua terra divenne una donna di Stato di valore e la dedizione al suo nuovo compito di reggente del giudicato porto' questa indomita donna medievale a visitare tutti villaggi del Regno...
Uno fra tutti pare le fosse rimasto nel cuore,un luogo dove amo'soggiornare, e cioè' CASTELDORIA,la dimora fortificata dei signori genovesi di cui oggi possiamo ammirare la sopravvissuta Torre sul monte Ortigiu ...
Da quest'altura che domina la BAIA DEI TRAMONTI,la fiera Eleonora poté godere della bellezza della vallata che ancora oggi si può ammirare mentre si srotola fino alle spiagge di San Pietro Mare, Baia delle Mimose etc... raggiungendo il mare.
E forse anche lei avrà beneficiato dei vapori terapeutici delle acque termali di CASTELDORIA e avrà creduto forse alla tradizione popolare che fin dall'antichità sembrava aver riconosciuto a CASTELDORIA una delle porte per accedere all'Inferno... O forse questa località' le era così gradita perché la aiutava a meditare sul suo compiuto istituzionale...
Certo è che questo luogo così magico ha ospitato una donna che ha segnato la storia di tutta la Sardegna, una donna leggendaria che è passata per la BAIA DEI TRAMONTI...